Skin ADV

News

31/05/2015

Palio di Ferrara 2015, tutta un'altra Storia

Fra polvere, cori, lacrime e sorrisi si è concluso il Palio di Ferrara 2015. Gremite in ogni ordine di posti le tribune in Piazza Ariostea, pienone anche per i posti sul prato tornati a pagamento dopo tanti anni di gratuità.

Emozioni senza soluzione di continuità nell'Anello dunque: dopo il Corteo delle Contrade, si è tenuta la consueta premiazione di Borgo San Giorgio e Rione Santa Maria in Vado rispettivamente per il Premio Visentini (per il miglior Corteo) e il Casati (per il miglior Spettacolo di Corte) e, novità dell'edizione 2015 del Palio più Antico del Mondo, quella per il “Premio Caricento della Gente”, andato a Rione Santo Spirito che il 16 maggio scorso si è aggiudicato il favore del pubblico per gli Spettacoli a Corte.

Tris di vittorie per la Contrada di Borgo San Luca che ha ripetuto l'impresa già fatta nel 2007 aggiudicandosi il palio rosso di San Romano – per la gara dei putti – con Lorenzo Vezzani, il palio verde di San Paolo per la gara delle putte con Silvia Nativi e il palio bianco di San Maurelio per la gara delle asine con Andrea Mattiolo su Don Pippo.

Dopo la dovuta pausa per riassettare la pista per la gara dei cavalli, sono state estratte le palline per l'ordine della mossa e si è corsa la competizione più attesa, quella per il palio dorato di San Giorgio. Dopo diverse false partenze e una mossa da un'ora e venti minuti - il sole era ormai basso sui tetti di Ferrara - il mossiere Gennaro Milone ha lasciato cadere il canapo: già dai primi metri si è capito che la vittoria sarebbe stata una sfida a due: Borgo San Luca, con “Il Conte”, al secolo Andrea Coghe, su Matato contro Borgo san Giacomo, con Alessio Migheli detto “Girolamo” su Bomario. Il bel mezzosangue del Borgo giallo-blu però non ha deluso le aspettative dei contradaioli e del pubblico, tenendo testa al cavallo di San Luca e chiudendo la partita con una incredibile volata finale: il Palio di San Giorgio è quindi andato a Borgo San Giacomo, che arriva così al palio n. 21 da esporre. Dietro a Bomario s sono piazzati Borgo San Giovanni con Francesco”Tremendo” Caria su Periclea e Rione San Paolo con Sebastiano “Grandine” Murtas su Quacker.







A cura dell’Ufficio Stampa Ente Palio città di Ferrara

Calendario Eventi
Calendario:
Gallerie foto
Ultimo video